Grazia Lee

Soprano

Nasce a Seoul (Corea del Sud ), dove si laurea all'Università «Chughy For the Art».

Prosegue gli studi in Italia alla Scuola Musicale di Milano e si diploma in canto a pieni voti al Conservatorio Statale di Musica «G. Verdi» di Torino.  

 

Si contraddistingue nel ruolo di Cio Cio San in Madama Butterfly alla Fortezza Priamar di Savona - stagione estiva del Teatro dell’Opera Giocosa di Savona, al Teatro del Giglio di Lucca, al Teatro Goldoni di Livorno, al Teatro Sociale di Rovigo, in tournée nei teatri della Lombardia, a Oderzo (TV) durante la manifestazione «Opera in Piazza» e a Castelfiorentino.  

 

Debutta, con il ruolo di Mimì, al Teatro Filarmonico di Verona in quanto vincitrice delll’ VIII Concorso Internazionale di Canto a ruoli lirici «La Bohème»; interpreta lo stesso ruolo al Teatro Bellini di Catania e a Torino.  

 

All’Opera Bastille di Parigi è Biancofiore in Francesca da Rimini, diretta dal M° Daniel Oren, ruolo che interpreta anche al Teatro Verdi di Salerno.  

 

Riscuote un successo personale in occasione della “Festa dell’Opera di Brescia 2014” dedicata a G. Puccini.  

 

Ritorna con regolarità a Seoul dove sostiene numerosi concerti; è recente il suo successo in Suor Angelica cantata in forma concerto all’Auditorium Yang Pyeoung di Seoul.

leegrazia-290817.jpg
lee-grazia_cio-cio-san-3.jpg
lee-grazia_cio-cio-san.jpg
Composer Opera Role
G. Bizet Carmen Micaela
C. Gounod Faust Marguerite
R. Leoncavallo Pagliacci Nedda
P. Mascagni L'Amico Fritz Suzel
J. Massenet Manon Manon
C. Monteverdi L'Incoronazione di Poppea Poppea, Nerone, Ottavia
W. A. Mozart Don Giovanni Donna Elvira/Donna Anna
  Le Nozze di Figaro Contessa
  Idomeneo Elettra
  La Clemenza di Tito Vitellia
G. Puccini La Bohème Mimì 
  Turandot Liu'
  Suor Angelica Suor Angelica
  Madama Butterfly Cio Cio San
  Manon Lescaut Manon
G. Verdi Aida Aida
  Falstaff Alice
  Luisa Miller Luisa
  Il Trovatore Leonora
  Otello Desdemona
  I Masnadieri Amalia
R. Zandonai Francesca da Rimini Biancofiore 

Cio Cio San "Madama Butterlfy", Teatro del Giglio, Lucca, 11.2015

 

voce di grande spessore che si è destreggiata bene nella partitura del Maestro lucchese dando prova di grande bravura sia vocale che scenica; dal punto di vista dell'interpretazione la Lee ha evidenziato la crescita psicologica tra primo e secondo atto e dal punto di vista più tecnico il suo impegno vocale non è stato da meno: l'estensione tonale che si sviluppa su due ottave più una terza minore, con un'alta concentrazione sulle note di passaggio e nel registro grave, è sempre stata ovunque ben centrata e timbrata riuscendo ad amalgamarsi bene sulla gran portata delle sonorità orchestrali e negli assiemi con gli altri cantanti.

 

Simone Tomei, Amicidellamusica.net

 

Mimì "La Boheme", Teatro Bellini, Catania, ottobre 2010

 

.... Ho volutamente lasciato in chiusura la coppia dei giovani Mimì e Rodolfo, rivelatasi una piacevole sorpresa. Della coreana Grazia Lee colpisce il timbro somigliante, in modo inquietante, a quello di Mirella Freni. La sua entrata mi coglie di sorpresa: il fisico minuto, l'abito azzurro e l'acconciatura simili a quelli del famoso soprano nella storica Bohème scaligera mi portano a ricordi lontani. Sia lontana da me l'idea di fare paragoni, ma è indubbio che la Lee canti con accuratezza e buone intenzioni: crescerà....... Sicuramente siamo di fronte a due promesse, due voci meritevoli di essere riascoltate.

Marilisa Lazzari, Operaclick, 22 ottobre 2010

 

 

Madama Butterfly "Madama Butterfly", Teatro Opera Giocosa Savona, luglio 2009

 

...La prima di venerdì infatti, tutta esaurita nei posti a disposizione, è stato un grande successo, con molti applausi per tutti e soprattutto per la protagonista, altra scoperta dell'Opera Giocosa, la giovane Grazia Lee, di origine coreana, che ha vestito con grande realismo i panni della protagonista...

 

La Stampa, 12 luglio 2009